• Facebook
  • Twitter
  • Pinterest
  • Comments

Molto tempo fa (tipo anni fa) mi ero ripromesso che il giorno che il sito avesse raggiunto le 50.000 pageviews mensili l’avrei detto pubblicamente. Con pizzadigitale.it non ci siamo mai riusciti (anche se ci siamo andati molto vicino molte volte) ma con il nuovo vixmagazine.it ce l’abbiamo fatta, questo anche grazie al fatto che tecnologicamente il sito è una bomba (Grazie Paperplane)

In sé la notizia non è una notizia perché 50.000 pageviews al mese sul web non costituiscono una cifra rilevante ma se considerate che VIX è quasi esclusivamente un sito di critica di moda e che gli articoli sono (per scelta) quasi tutti scritti da me forse i 15.000 lettori unici diventano un dato interessante.

In Italia non esiste una vera discussione sulla moda come esiste sul cinema, sull’arte, sulla politica o sulla musica. Esistono pochissimi giornali o siti che riflettono su quanto la moda apporti un contributo qualitativo alla discussione culturale. Non esistono trasmissioni televisive che popolarizzano in maniera intelligente i contenuti che la moda produce. Esistono pochissimi personaggi della moda che la rappresentino in maniera credibile di fronte a pubblici grandi o ristretti. Non esistono musei o mostre che raccontino la moda in maniera estensiva e intelligente.

Il livello di discussione intorno alla moda è basso, a volte bassissimo e, per dirne una, non c’è modo di organizzare una mostra su Walter Albini perché nessuno sa chi è e quindi nessuno ci andrebbe. Ma non c’è neanche modo di fare andare Alessandro Michele da Fabio Fazio perché, anche in questo caso, nessuno saprebbe chi è. E per nessuno intendo il genere umano che non si occupa direttamente di moda.

Quindi sono particolarmente felice che ci siano 15.000 persone che almeno una volta al mese hanno voglia di leggere lunghi e noiosi articoli sul senso della vita moda non tanto perché ho voglia di auto elogiarmi ma perché penso che sia la dimostrazione che esiste un pubblico interessato alla discussione di moda e a tutto quanto potrebbe uscirne.

Soprattutto esiste un immenso serbatoio culturale che è la moda italiana che è completamente inesplorato.

Detto ciò grazie veramente a tutti i lettori. Io vi amo tutti quanti veramente tanto.schermata-2016-10-16-alle-15-37-33

 

Pubblicato il: 18 ottobre 2016
Tag: vix magazine

  • Facebook
  • Twitter
  • Pinterest
  • Comments
  • autore

    Andrea Batilla

    Andrea Batilla è creatore e direttore di VIX e CEO di Italiana Marchi, agenzia di comunicazione e brand storytelling.

  • Seguici, iscriviti alla newsletter

articoli consigliati